CORSO DI CUCINA SICILIANA
AMATORIALE

Un corso di cucina a livello amatoriale per scoprire la tradizione gastronomica siciliana. Il corso di cucina siciliana si terrà all’interno delle cucine professionali dell’Istituto Alberghiero Giovanni Gentile di Palermo e garantirà ai corsisti un attestato di partecipazione

Involtini di spada

Durata del corso di cucina
5 incontri da 4 ore circa

Numero di partecipanti
minimo 8  – massimo 10

Programma
Sfincione Palermitano / Sfincione Bagherese / Focaccine
Arancine (Carne/Burro) / Panelle
Bistecca alla Palermitana / Caponata di Melanzane / Caponata di pesce Spada
Macco di Fave / Broccoli in Pastella / Falso Magro / Polpette di Melanzane
Spiedini di Manzo / Involtini di Pesce Spada / Broccoli Affogati

Il titolo rilasciato è un attestato di partecipazione nominale rilasciato dal nostro “Istituto
Paritario Alberghiero”

Costo
corso completo 270.00 €

Lo sapevi che…

L’arancino (o arancina) è una specialità della cucina siciliana. Si tratta di una palla di riso fritta, del diametro di 8-10 cm, farcita con ragù; altre volte con composti di salsa di pomodoro, mozzarella, piselli o altro. Il nome deriva dalla forma e dal colore tipici, che ricordano un’arancia.

Nella letteratura, il commissario Montalbano, personaggio dei romanzi di Andrea Camilleri, è un noto buongustaio e ha contribuito a far conoscere questo piatto fuori dall’Italia con il libro Gli arancini di Montalbano.

Si dice che furono gli arabi, soliti mangiare riso e zafferano condito con erbe e carne, a importare gli arancini. L’invenzione della panatura nella tradizione viene fatta risalire alla corte di Federico II, quando si cercava un modo per recare con sé la pietanza in viaggi e battute di caccia. La panatura croccante assicurava un’ottima conservazione del riso e del condimento, oltre a una migliore trasportabilità.